Vai al contenuto

Scalare il monte Triglav

Il Triglav è il gigante glorioso e anche il simbolo nazionale della Slovenia. Ogni vero sloveno deve conquistare il Triglav almeno una volta nella vita. Si consiglia vivamente una visita guidata al monte Triglav.
Collegamenti rapidi
Blog Pubblicato : Dicembre 22, 2019
Modificato : 5 gennaio 2023

"Chi si arrampica sulle montagne più alte ride di tutte le tragedie, reali o immaginarie.."-Friedrich Nietzsche

Il monte Triglav (2864 m) è la vetta più alta della Slovenia. Il suo nome 'tri-glav' significa 'a tre teste", per la sua forma a tre picchi. Questo glorioso gigante è il simbolo nazionale della Slovenia. Compare sullo stemma del Paese e sulla bandiera stessa. Ogni vero sloveno deve conquistare il Triglav almeno una volta nella vita. A giudicare dai numeri (circa 80.000 escursionisti all'anno), molti sembrano aver preso a cuore questo detto.

La torre di Aljaž, sulla cima della montagna più alta della Slovenia
La torre di Aljaž, sulla cima della montagna più alta della Slovenia

Quanto è difficile la scalata del Monte Triglav?

Il Triglav è maestoso. Il Triglav incute timore. Il Triglav è uno dei più famosi d'Europa. via ferrate. E il Triglav è scalabile. È considerato un livello intermedio Se avete una discreta forma fisica, siete pronti a partire. Non è necessario essere un alpinista professionista. Non è molto impegnativa dal punto di vista tecnico, ma comporta alcuni tratti ripidi ed esposti, quindi è consigliabile avere un po' di esperienza precedente nella via ferrata.

Si può portare con sé tutta la famiglia? Sì, bambini di età superiore ai 12 anni possono partecipare alla scalata senza problemi, purché siano in grado di camminare fino a 6 ore di fila.

Curiosità: la persona più anziana a raggiungere la vetta è stata una donna di 90 anni. Se Supergran è riuscito a farlo, probabilmente potete farlo anche voi.

Ma ribadiamo ancora una volta che è fondamentale avere una buona resistenza fisica e non avere paura dell'altezza.  

Per darvi un'idea più precisa di come affrontare questa leggendaria montagna, abbiamo raccolto alcune informazioni utili sulla scalata.

Avvicinamento al Triglav

L'ascensione richiede 2 giorni. Se siete professionisti, potete farlo in un unico lungo balzo, ma che fretta c'è? La maggior parte degli itinerari passa per un rifugio il primo giorno (6-8 ore), per poi partire presto il mattino successivo per raggiungere la vetta e ridiscendere a valle (6-8 ore).

Ci sono diversi modi per avvicinarsi alla montagna più "slovena" della Slovenia. Tutti dalla spettacolare Parco nazionale del Triglav. Ha senso chiamare l'unica area ecologicamente protetta della Slovenia con il nome del suo re delle montagne, no?

Il modo più semplice per raggiungere la vetta del monte Triglav è partire dalla stazione di Altopiano di Pokljuka. È l'approccio più lungo e meno ripido. Dopo circa tre ore di cammino si raggiunge il primo rifugio. Il percorso si divide poi in due vie ferrate. La attraverso il rifugio Kredarica è più lungo e impegnativo, mentre il percorso leggermente più facile è quello di attraverso il rifugio Planika. Entrambi conducono su una stretta cresta, attrezzata con cavi. Non lasciatevi impressionare dal dislivello, è tutto molto sicuro.

La parete nord del Triglav o il "Muro" è la salita più difficile per raggiungere la cima. I sentieri che conducono alla parete iniziano alla fine del sentiero di Valle di Vrata, vicino al Rifugio Aljažev dom. È possibile scegliere tra tre vie ferrate. Tominšek e Čez prag sono i più popolari, mentre Bamberg è il più impegnativo dal punto di vista tecnico. Il tratto più impegnativo si trova a metà strada, con una salita verticale di 15 metri. Una volta raggiunto il Rifugio Kredarica e si procede con la classica scalata alla vetta.

Il percorso più veloce e meno impegnativo è quello che parte dalla graziosa Valle del Krma. Il sentiero attraversa il bosco e poi si apre su panorami mozzafiato sulle Alpi. Dopo aver girato una cresta arrotondata, si arriva gradualmente al rifugio Kredarica. Poi si passa alla via ferrata per la vetta.  

Scalare il Triglav con o senza guida?

Questa è la domanda. A Visita guidata al Monte Triglav è altamente raccomandato. Soprattutto se è la prima volta. Una guida professionista conosce tutti i dettagli dei percorsi e può consigliare quello più adatto alle vostre capacità. Inoltre, è esperta nel verificare le condizioni meteorologiche ed è addestrata al primo soccorso.

La sicurezza prima di tutto! Non solo salirete e scenderete dal Triglav in tutta sicurezza, ma una guida locale vi racconterà anche alcuni fatti sorprendenti sull'ambiente circostante, sulla storia e la tradizione del Triglav e sulle Alpi slovene.

Pertanto, il modo più sicuro ed educativo per conquistare la montagna più alta della Slovenia è sicuramente in compagnia di una guida certificata.  

Se decidete di affrontare l'impresa da soli, fatelo in compagnia di amici. E preferibilmente con qualcuno che sia già salito sulla cima del Triglav.   

La maggior parte Salita al Monte Triglav si effettuano con l'attrezzatura escursionistica di base. Se vi arrampicate con una guida professionista, l'attrezzatura da via ferrata (caschi, lampade frontali, imbracature, ecc.) è fornita dall'agenzia con cui andate. Il resto dell'equipaggiamento dovrebbe comprendere scarponi da trekking di buona qualità, indumenti caldi (e un cambio di vestiti), giacca e pantaloni impermeabili, guanti, occhiali da sole, cappello, crema solare e uno zaino (30 l). I bastoncini da trekking sono facoltativi, ma molti escursionisti li apprezzano.

Tenete presente: più leggero è lo zaino, più facile è l'escursione. Non state facendo trekking sull'Himalaya. Portate con voi una bottiglia d'acqua di dimensioni adeguate e qualche snack nutriente (barrette energetiche e simili). Non è necessario portare con sé molto cibo, poiché il tempo di cammino più lungo tra un rifugio e l'altro è di circa cinque ore. E non dimenticate di portare con voi la macchina fotografica: non vorrete lasciare la vostra scalata del Triglav senza documentazione!  

Il Monte Triglav - curiosità

Ecco alcune curiosità su Monte Triglav probabilmente non lo sapevate:

  • Supergran ha un degno avversario. Un certo Franjo Potočnik ha scalato il Triglav 366 volte in un anno solare. Ha anche raggiunto la vetta due volte in un giorno e ha più di 600 salite all'attivo. Qual è la vostra scusa?  
  • La famosa Torre Aljaž sulla cima del Triglav fu progettata da Jakob Aljaž nel 1895, nel tentativo di frenare il crescente interesse degli stranieri per le montagne slovene. Il Triglav può essere un simbolo dell'orgoglio nazionale, ma Jakob si è spinto un po' troppo oltre?
  • Il carico più pesante (205 kg) trasportato fino al rifugio Kredarica è stato quello di un cavallo di nome Pram. E qui si parlava di limitare il peso dello zaino.
  • Controllare il tempo in montagna è molto importante. Janko Rekar, un osservatore meteo, ha trascorso ben 7.000 giorni al rifugio Kredarica per fare proprio questo. Speriamo che non abbia avuto problemi di meteorologia per essere rimasto bloccato lassù per così tanto tempo. È anche il posto di lavoro più alto (2515 m) della Slovenia.
  • A 20 metri sotto la capanna del Triglav dom si trova una grotta con un mini lago glaciale e pietre gocciolanti.
  • Eccone una per i negazionisti del cambiamento climatico: 20 anni fa si poteva ancora sciare sul ghiacciaio del Triglav. Negli ultimi anni, la temperatura annua è aumentata di 2°C. Piuttosto preoccupante.
  • A un certo punto, 6.000 escursionisti sono saliti sul Triglav per assistere alla benedizione di una cappella di montagna. È la più grande scalata di massa mai registrata. Il gioco di parole è voluto.
  • Concludiamo con un consiglio: gli sloveni tendono a scalare il Triglav nei fine settimana, soprattutto in agosto. Per evitare la folla, vi consigliamo di scalare la nostra montagna preferita durante la settimana.
Due escursionisti accanto alla torre Aljaž sul Triglav
Due escursionisti accanto alla torre Aljaž sul Triglav

Caro lettore, spero che tu sia stato abbastanza ispirato da includere una scalata Monte Triglav in uno dei vostri vacanze attive in Slovenia. La salita è estremamente gratificante, i rifugi sono accoglienti e la vetta è accompagnata da panorami incredibili. 

Ci vediamo in cima!

L'autore
Appassionato di attività all'aria aperta. Appassionato di sport e natura.

Altri post del blog

Avventura acquatica in Slovenia - Canyoning e Rafting

Il canyoning e il rafting sono tra le cose più emozionanti da fare in Slovenia. Partecipare a questi due sport acquatici vi permetterà di ...
5 minuti di lettura
Per saperne di più

10 motivi per cui l'Andalusia è un luogo ideale per le vacanze a piedi e in bicicletta in Spagna

Perché viaggiare in Andalusia: solo sole, mare e sangria? Certamente no: questa regione del sud della Spagna offre molto di più,...
10 minuti di lettura
Per saperne di più

In bicicletta a Lubiana

Avventure in bicicletta nella Slovenia panoramica - in città, nelle paludi o su un percorso MTB
4 minuti di lettura
Per saperne di più
Offriamo un'ampia gamma delle migliori cose da fare in Slovenia, dal ciclismo, all'escursionismo, alle attività invernali, all'arrampicata, alla speleologia, al canyoning, al rafting e ad altre attività all'aperto.
© Copyright by Slovenia Attività
Società di portafoglio di Scoperta del mondo.